United States
Seleziona il paese
  • Europe
  • North america
  • South america
  • Asia / Pacific
  • Middle East / Africa

Funzione di blanking

blanking
 

ATTENZIONE !

L'utilizzo della funzione di Blanking ed il tipo di configurazione prescelta dipendono dalle caratteristiche dell’applicazione da proteggere. Verificare in base all’analisi dei rischi della propria applicazione se l’uso di tale funzione è permesso o no e quale configurazione è eventualmente possibile usare.



La funzione di Blanking, consentendo l'intercettamento di uno o più raggi, provoca in corrispondenza dei raggi stessi un aumento (peggioramento) della risoluzione della barriera che deve essere considerato nel calcolo della distanza di sicurezza.

Il Blanking è una funzione ausiliaria delle barriere fotoelettriche di sicurezza che consente, in presenza di determinate condizioni, l’introduzione di oggetti opachi nel campo protetto della barriera senza che questo causi l’arresto della macchina controllata.
Questa funzione è quindi particolarmente utile quando il campo protetto dalla barriera fotoelettrica deve poter essere intercettato dal materiale oggetto della lavorazione oppure da una parte fissa o mobile della macchina.
In pratica, è possibile mantenere le uscite di sicurezza della barriera nello stato di ON, e dunque la macchina in funzione, anche se un numero predeterminato di raggi viene intercettato.

Il Blanking fisso (fixed Blanking) permette che una parte fissa del campo protetto (per esempio un insieme definito di raggi) venga intercettata, mentre gli altri raggi funzionano normalmente.

Il Blanking mobile (floating Blanking) permette all’oggetto intercettato di muoversi liberamente entro il campo protetto occupando un numero definito di raggi, a condizione che i raggi occupati siano adiacenti e che il loro numero non sia più alto di quello previsto in configurazione.

Il Blanking mobile con obbligo di presenza oggetto fa sì che, limitatamente alla parte del campo protetto che si trova in Blanking, la barriera funzioni con logica inversa. Ciò vuol dire che la parte in Blanking del campo protetto deve risultare sempre occupata durante la fase di Blanking: pertanto l’oggetto deve trovarsi dentro il campo protetto per far sì che la barriera rimanga in stato di ON. Anche in questo caso l’oggetto può muoversi liberamente entro il campo protetto, purché le condizioni sopra esposte vengano rispettate.

I requisiti riguardanti la funzione di Blanking si possono trovare nella Specifica Tecnica IEC/TS 62046 che descrive i mezzi aggiuntivi che possono rendersi necessari a impedire che una persona raggiunga l’area pericolosa attraverso la parte del campo protetto che si trova in Blanking.

blank1